A cosa rinunceresti per evitare di fare le faccende?

Di Marie Haaland // SWNS–Dal fingere di essere malato, fare un cattivo lavoro di proposito o inventare un compito di lavoro, una nuova ricerca mostra la maggior parte degli americani che fanno il lavoro di routine hanno dato al loro partner una di queste scuse per uscire dal fare lavori domestici.

Di coloro che fanno i lavori domestici, due terzi (67 per cento) ha ammesso che loro e/o il loro partner hanno fatto un lavoro povero nella speranza di uscire di farlo di nuovo.

Risultati trovati gli uomini erano più propensi delle donne a essere colpevoli di fare uno sforzo per uscire dalla loro quota di faccende (28 percento contro 21 percento) – e gli uomini hanno anche dimostrato di essere più disposti a prendere misure estreme per evitare le faccende.

Oltre un terzo (37%) degli intervistati che fanno lavori di routine sarebbe disposto a rinunciare all’alcol per sempre se ciò significasse che non avrebbero mai più dovuto fare i lavori domestici e un quinto avrebbe completamente rinunciato al sesso, con gli uomini più propensi a farlo.

Il sondaggio di 2.000 americani che vivono con un partner, divisi equamente tra uomini e donne, ha rilevato che le faccende possono mettere a dura prova la relazione.

Del 70 per cento che dicono o loro o il loro partner (o entrambi) fare le faccende intorno alla casa, la stragrande maggioranza ha subito disaccordi circa i lavori domestici.

Condotto da OnePoll per conto di Yelp, il sondaggio ha rilevato che l ‘ 80% degli intervistati che fanno lavori di routine ha disaccordi sui lavori domestici-e un quinto di quelli afferma di non essere d’accordo spesso.

I disaccordi più comuni sono stati trovati per essere quando fare i lavori domestici (53 per cento), come farlo (50 per cento) e chi dovrebbe farlo (48 per cento).

Questo è in aggiunta alle discussioni sull’opportunità o meno di assumere qualcuno (39 per cento) e quanto è buono un lavoro che la persona assunta sta facendo (32 per cento).

I risultati hanno mostrato che il 61% degli intervistati ha ammesso di dover pulire nuovamente la casa dopo che un partner lo ha fatto.

Non è solo il lavoro in sé che mette a dura prova le relazioni, ma l’impegno di tempo necessario per mantenere pulita una casa.

Tra il lavaggio del bagno, il diserbo del cortile e il bucato, gli americani stanno facendo gli straordinari: il rispondente medio può spendere fino a 690 ore all’anno per i lavori domestici.

Questo viene fuori a poco più di 13 ore a settimana. Con gli intervistati che stimano il loro tempo per valere una media di $64 all’ora, coloro che fanno le proprie faccende spendono oltre worth 44.000 del proprio tempo per le faccende domestiche, all’anno.

“Le responsabilità domestiche possono essere un enorme schifo, quindi non sorprende che le coppie spesso discutano dello sforzo che può mettere su una relazione”, ha detto l’esperta di tendenze Yelp Tara Lewis. “A Yelp, abbiamo recentemente visto un picco nella pulizia di outsourcing americani. Le persone sono occupate e troppo programmate e alla ricerca di modi per aggiungere ore alla loro giornata.”

Quando si dividono le faccende domestiche, i risultati hanno rilevato che alcuni stereotipi sono veri: le donne erano molto più propense degli uomini a dire di aver fatto la maggior parte delle faccende domestiche (41% contro 17%).

Ed erano meno propensi a fidarsi del loro partner per pulire a fondo la casa (67 percento contro 76 percento).

I risultati hanno rivelato che un terzo degli intervistati ha esternalizzato i lavori domestici e oltre un quarto (28%) non lo ha fatto ma lo vorrebbe. Di coloro che hanno, il 62 per cento pensa che le faccende di outsourcing ha aiutato il loro rapporto con il loro altro significativo.

E gli uomini erano più propensi a pensare che le faccende di outsourcing aiutassero la loro relazione (66 percento contro 58 percento).

Outsourcing faccende ha dato intervistati e il loro partner più tempo nel corso della giornata (47 per cento), ha permesso loro di fare cose più divertenti (46 per cento) e facilitato alcuni dei loro stress (42 per cento).

Alla domanda su cosa impedisce loro di esternalizzare i lavori domestici, tre su 10 hanno dichiarato di sentirsi in colpa per aver speso denaro, mentre il 40 per cento ha affermato che la difficoltà di trovare la persona giusta per il compito li ha impediti di farlo.

“La nostra ricerca ha rilevato che il più grande ostacolo all’esternalizzazione delle faccende domestiche sorprendentemente non era il costo, ma la difficoltà di trovare la persona giusta per il lavoro”, ha affermato Lewis. “Richiesta di Yelp una funzione di preventivo consente di confrontare i costi per un massimo di 10 imprese, per trovare la migliore corrispondenza per il vostro stile di vita e le esigenze; da attività di outsourcing intorno alla casa, non solo darti il tempo di nuovo a fare qualcosa di divertente con il vostro partner, ma si ha il vantaggio di tornare a casa”

LE FACCENDE PIÙ ODIATE SONO . . .
1. Lavare i piatti e pulire la cucina
2. Fare il bucato
3. Pulizia del bagno (lavandino, wc, doccia, ecc.)
4. Spazzare / passare l’aspirapolvere
5. Cucinare i pasti e lo shopping per generi alimentari

VANTAGGI DI OUTSOURCING LAVORI DOMESTICI . . .
1. Dà il mio partner e io più tempo nel corso della giornata
2. Ci permette di fare cose più divertenti
3. Allevia alcuni dei nostri stress
4. Ci aiuta a smettere di discutere sui lavori domestici

COSA Sarebbe DISPOSTO A FARE LA GENTE, A NON FARE MAI PIÙ I LAVORI DOMESTICI?
1. Rinunciare all’alcool
2. Aggiungi un’ora di tempo ai loro spostamenti ogni giorno
3. Trascorrere una settimana in carcere
4. Rinunciare al loro smartphone
5. Radersi la testa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.