Cosa sono esattamente le cuffie semi-aperte?

Va bene, lascia che ti dia la definizione “ufficiale” quando una cuffia si chiama “semi-aperta” (secondo IEC 60268-7).

Una cuffia può essere caratterizzata da:

  1. Volume posteriore, che è il volume d’aria “dietro” il conducente. Questo può essere aperto (collegato al mondo esterno) o chiuso (nessuna connessione al mondo esterno tranne forse un foro di sfiato)

  2. Volume anteriore, che è il volume d’aria tra il conducente e l’orecchio (timpano). Questo può essere aperto (collegato al mondo esterno, da “trasparente” cuscinetti che lascia passare l’aria attraverso, o fori nel padiglione tra il conducente e l’orecchio) o chiuso (sigillato il cuscinetto a essere praticamente ermetico)

Una cuffia che ha sia chiusa volume e un frontale chiuso il volume è considerato un “chiuso” per cuffie.
Anche se le cuffie che hanno un volume posteriore chiuso ma un volume anteriore aperto (come molte piccole cuffie over-the-ear che non formano una perfetta tenuta con l’orecchio) sono anche comunemente indicate come cuffie “chiuse”, anche se “closed-back” sarebbe più preciso.

Una cuffia che ha sia un volume posteriore aperto che un volume anteriore aperto è considerata una cuffia “aperta”. Un primo esempio per questo è l’HD800 : la parte posteriore del conducente è coperta da una griglia metallica con relativi fori di grandi dimensioni, e mentre i cuscinetti stessi sono relativamente ermetici, la rete argentata che separa il volume anteriore dal “mondo esterno” è in realtà acusticamente trasparente. Esso agisce come smorzamento in quanto riduce la velocità del suono, ma comunque non è ermetico.

Ora che cosa è una cuffia semi-aperta?
Bene, è una cuffia che ha un volume posteriore aperto e un folume anteriore chiuso, o una cuffia che ha un volume posteriore chiuso ma un volume anteriore aperto (ad esempio con cuffie acusticamente trasparenti).

Diamo un’occhiata ad alcuni esempi:

Beyerdynamic DT 770. Commercializzato come cuffia chiusa. Il volume posteriore è chiuso ad eccezione di un piccolo foro di sfiato che aumenta la risposta dei bassi. Si trova proprio accanto alla cerniera. Il suo volume anteriore è anche chiuso, senza fori di sfiato e le cuffie sono progettate per essere ermetiche e sono anche abbastanza grandi da coprire l’intero orecchio. Primo esempio di una cuffia chiusa.

Beyerdynamic DT990. Commercializzato come una cuffia aperta. Il volume posteriore è molto aperto, nessun argomento lì. Tuttavia il suo volume anteriore è fondamentalmente lo stesso del DT770, i cuscinetti sono solo leggermente diversi. Allora perché questa non è una cuffia semi-chiusa? Perché il deflettore (la piastra nel padiglione in cui è montato il conducente) ha dei fori. Fori abbastanza grandi in realtà, coprono quasi tutta la superficie. Sono smorzati ma comunque sono acusticamente trasparenti. Quindi il volume posteriore e il volume anteriore sono collegati e il volume posteriore è collegato all’esterno. Si tratta di una cuffia aperta, anche se non “completamente” aperta come l’HD800, poiché il volume frontale non è direttamente collegato all’esterno.

Beyerdynamic DT880. Commercializzato come una cuffia semi-aperta. Ora questa è una cuffia che mi piace molto, MA è aperta o chiusa come la DT990. Il volume posteriore è completamente aperto (diverso design della griglia ma acusticamente aperto) e le cuffie sono progettate per essere più o meno ermetiche. C’è una connessione tra il volume anteriore e posteriore nel deflettore, come sul DT990. La messa a punto di questa cuffia è molto diversa dalla DT990, ma l ‘ “apertura” è identica. Ha anche la stessa attenuazione del rumore esterno del DT990 “aperto”.

Considero sia il DT880 che il DT990 semiaperti a causa dei loro volumi frontali che non hanno alcun collegamento diretto con l’esterno.

Ora diamo un’occhiata a qualcosa di veramente interessante: la serie LCD di Audeze. Hanno notoriamente enormi cuffie che formano una tenuta ermetica assoluta e sono uno dei motivi per cui la serie LCD ha un bass-punch così grave-perché formano un volume anteriore assolutamente ermetico, che consente al guidatore di lavorare in condizioni di camera di pressione, dove la pressione sonora dipende solo dall’escursione del conducente. Ciò si traduce in risposta lineare dei bassi fino a teoricamente 0 Hz. Sì, ZERO Hz. Ora non sono completamente ermetici, ma sono abbastanza ermetici perché i bassi siano lineari al di sotto di 10 Hz.
Se hai prestato attenzione finora (complimenti! probabilmente non è una lettura facile) poi hai notato che il suo è ovviamente considerato un volume frontale chiuso, il che rende tecnicamente la Audeze LCD-series una cuffia semi-aperta (ad eccezione del-XC ovviamente, che ha anche un volume posteriore chiuso).
Stessa cosa vale per molte cuffie Stax, che hanno chiuso i volumi anteriori pure.
Anche la Sennheiser Orpheus (e HE-1) ha un volume frontale completamente sigillato (con cuscinetti in pelle molto spessi e confortevoli), rendendolo una cuffia semiaperta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.